Bagan e i suoi oltre 2000 templi

Scrivi un commento Scritto il: 4 gennaio, 2014
0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Email 0 Filament.io 0 Flares ×
Bagan

Bagan

Un aspetto sorprendente di Myanmar sono gli orari dei bus. Per esempio, sino a Bagan (da Mandalay) sono 8 ore di bus, che può essere notturno o diurno. Non si riesce a capire per quale motivo, la partenza da Mandalay è calibrata per arrivare a Bagan alle 3 del mattino, quasi costringendoti prendere il bus diurno.
Entrando nell’area di Bagan, ci chiedono 15$ a persona solo per entrare in paese. Con questo sistema si eliminano il fastidio di controllare il ticket nella zona dei templi (in realtà solo in un templo ce lo hanno controllato). Domanda: “E se uno non volesse solo entrare in paese senza visitare i templi?”. Sembra non esserci libero arbitrio!

Gli hotel sono tutti stracolmi, fortuna ha voluto che ne avevamo prenotato già uno! Il bus ci lascia in Nyaung U. Per arrivare nella “Old town” occorre prendere un carro trainato da cavalli, in perfetto stile Far West.

Per visitare i templi, il nostro consiglio è di affittare le bici elettriche, in quanto le stradine per arrivare ai templi sono piene di sabbia, impraticabili con bici (prezzo: 7000kyats = 7$/giorno). La batteria dura tutto il giorno, ci siamo divertiti tantissimo, avevamo sempre avuto voglia di provarle ed è un ottimo approccio per chi non ha mai guidato una moto e vorrebbe iniziare.

Sulle nostre bici elettriche

Sulle nostre bici elettriche

Dopo aver visto Angkor Wat temevamo di rimanere delusi della visita dei templi di Bagan. In realtà i templi sono molto differenti. Sono oltre 2000 e distribuiti su 42Km2 e vale la pena. È la maggior concentrazione di templi buddisti, pagode, estupa e rovine del mondo dal secolo XI e XII. Nonostante ciò, Bagan non è stato mai considerato patrimonio dell’UNESCO, in quanto, l’UNESCO, considerò la ricostruzione dei templi non conforme alla storia.

Davanti al tempio più grande di Bagan

Davanti al tempio più grande di Bagan

La luce del tramonto rende tutti i templi magici. Ci sono talmente tanti templi che nonostante sia il posto più turistico di Myanmar, in alcuni templi, durante la visita, siamo completamente soli. Con la bici elettrica, infatti, possiamo allontanarci un bel pò e questo ci permette di raggiungere quelli meno frequentati dal circuito classico.

Tramonto dal Shwesandaw Temple

Tramonto dal Shwesandaw Temple

Per godere del tramonto, però, è imprescindibile recarsi prima delle 16.00 al Shwesandaw Temple, da dove si può godere un panorama fantastico della zona. Dei 4 angoli, solo 2 regalano la visibilità perfetta, meglio quindi recarsi con anticipo per assicurarsi il posto.

Vista dal

Vista dal “Shwesandaw Temple”

Dove dormire:

Winner Guesthouse. Offre una doppia con baño per 25$ (ottima) o una doppia con bagno condiviso, 18$ (non vale tanto la pena). È una delle opzioni più economiche in Bagan e l’ubicazione è ottima, a metà strada tra la stazione dei bus e i templi.

Dove mangiare:

Weather Spoon: A Nyaung U. Un Hamburger favoloso per 3500 kyat (3.5$) accompagnato da una birra moooolto fredda per 1900 kyat. Il proprietario è un tipo molto simpatico e conosce alcune frasi in castellano (non solo le tipiche).

Moon Vegetarian Restaurant: vicino l’entrata principale di Old Bagan. Cucina vegetariana. Posto turistico e prezzi leggermente alti dall’apparizione nella Lonely Planet, ma ugualmente raccomandabile.

Non ricordiamo il nome però del ristorante che si trova vicino la Winner Guesthouse (in direzione Nyaung U). È un ristorante a gestione familiare, piccolo e con personale simpatico, dove cucinano una grande varietà di piatti a prezzi competitivi. Da non confondere con un altro nella direzione opposta, riconoscibile per essere un internet caffè con servizio di affitto bici elettrica.

WIFI?

Per collegarsi a internet, il Bagan coffee è quello che offre la connessione più “rapida” (in senso birmano…). 600 Kyat/hora.

Foto dei templi di Bagan

Commenta con tu account Facebook

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>